Corruzione e gare d’appalto truccate, i sindaci di Alviano e Guardea: ”Siamo tranquilli”

1

Sono stati prelevati gli atti dai due comuni della provincia di Terni, Guardea ed Alviano, coinvolti nell’operazione “Genio e sregolatezza” condotta dalla Forestale e dalla Procura di Viterbo in cui sarebbero emersi episodi di corruzione da parte di varie società nei confronti di dipendenti pubblici al fine di ottenere una corsia preferenziale nelle gare d’appalto indette da alcuni comuni della Tuscia e anche dalla Provincia di Viterbo (qui l’articolo). I fatti contestati risalgono al periodo 2008-2009.

Nel dettaglio, i documenti prelevati dagli uffici comunali guardeesi ed alvianesi riguarderebbero alcuni soggetti accusati di corruzione e turbativa d’asta, coinvolti in gare d’appalto dei due Comuni. Tra i 63 indagati (12 arrestati e 51 denunciati) c’è anche un imprenditore ternano ed uno orvietano. Si tratta, come riferisce il Giornale dell’Umbria, del ternano Michele Imperiale della Cosp Tecno Service e dell’orvietano Mauro Custodi. A seguito della perquisizione degli uomini della Forestale negli uffici dei due comuni umbri, i rispettivi primi cittadini si dichiarano tranquilli e collaborativi con gli inquirenti.

“Credo che sia un atto doveroso – dichiara il sindaco di Guardea, Gianfranco Costa – ma io non conosco nulla di questa storia. Io sono assolutamente in buona fede e sono del tutto tranquillo per cui, attendo fiducioso l’evoluzione della questione, ammesso che ce ne siano”. Dello stesso parere del suo collega, lo è anche il sindaco di Alviano, Nazario Sauro Santi: “Si tratta di appalti a cui ha partecipato una ditta nel mirino dell’indagine, tra l’altro partecipavano in 74 e poi ne sono state ammesse 54. Alla fine la ditta sotto inchiesta non ha neppure vinto. Devo comunque ribadire che sono estremamente tranquillo anche perché ho totale fiducia nel nostro ufficio tecnico che si occupa di simili questioni e con cui io non ho l’abitudine di interferire”.

Qui la rettifica di Cosp Tecno Service che si dichiara assolutamente estranea alle indagini: http://www.ternioggi.it/appalti-cosp-tecno-service-rettifica-assolutamente-estranei-alle-inchieste

CONDIVIDI
  • Valenti-fabio

    siamo in attesa di precisazioni da parte dei sindaci, i quali si dichiarano completamente estranei ai fatti inquanto le imprese in questione anno partecipato a delle gare di appalto nei due comuni ma non sono riusciti ad aggiudicarsi nulla, forse perchè i dirigenti dei due comuni non sono corruttibili