E’ ufficiale, il Governo Monti taglia la Provincia di Terni. Città di fronte a scelta: Perugia o Roma?

14

La Provincia di Terni sarà soppressa. “Il Consiglio ha definito i criteri per il riordino delle province (dimensione territoriale e popolazione residente) previsti dal decreto sulla spending review”. Lo si legge nel comunicato stampa rilasciato al termine del Consiglio dei ministri. E’ quindi in arrivo il decreto che taglierà diversi enti provinciali, tra cui Terni, che non rispettano i parametri stabiliti: 350 mila abitanti e un estensione territoriale di 2500 chilometri quadrati. La Provincia di Terni conta infatti 234 mila abitanti e si estende su una superficie di 2122 chilometri.

“Nei prossimi giorni – spiega una nota di Palazzo Chigi – il Governo trasmetterà la deliberazione al Consiglio delle autonomie locali (Cal), istituito in ogni Regione e composto dai rappresentanti degli enti territoriali (in mancanza, la deliberazione verrà trasmessa all’organo regionale di raccordo tra Regione ed enti locali). La proposta finale sarà trasmessa da Cal e Regioni interessate al governo, il quale provvederà all’effettiva riduzione delle province promuovendo un nuovo atto legislativo che completerà la procedura”.

“Le nuove province – si aggiunge nel comunicato – eserciteranno le competenze in materia ambientale, di trasporto e viabilità (le altre competenze finora esercitate dalle Province vengono invece devolute ai Comuni, come stabilito dal decreto Salva Italia)”.

La soppressione dell’ente attualmente presieduto da Feliciano Polli dovrebbe avvenire entro il 31 marzo 2013. Per scongiurare tale ipotesi la Regione potrebbe però procedere ad un riequilibrio territoriale che permetta alla Provincia di Terni di rientrare nei parametri fissati dal Governo. Una possibilità tutt’altro che semplice da concretizzare poiché si tratterebbe di mettere d’accordo una grande quantità di istituzioni locali e superare campanilismi, rivalità e antagonismi, spesso superficiali ma radicati nel tempo.

In ogni caso l’ufficialità della soppressione della Provincia contribuirà certamente ad infuocare ulteriormente il dibattito sul futuro della città di Terni: con Perugia o con Roma? In Umbria o nel Lazio? Su tali prospettive si sono già espressi cittadini, politici e un comitato che ha già raccolto 500 firme per richiedere il referendum con cui si chiede il passaggio di Terni alla regione Lazio. Considerando che il numero di firme sufficienti per chiedere il referendum è di 2500 e che ci sono ancora due mesi di tempo per raccoglierle, è facile prevedere che i ternani saranno presto chiamati alle urne per scegliere tra Umbria e Lazio.

Intanto continua il nostro sondaggio tra i nostri lettori:
[poll id=’1′]

Tutti gli articoli sulla soppressione della Provincia e sulle ipotesi del futuro della città di Terni:
07/07/2012 Il Governo Monti rende nota l’intenzione di sopprimere numerose province, tra cui quella di Terni: http://www.ternioggi.it/monti-taglia-la-provincia-di-terni-polli-non-siamo-micro-feudo-abbiamo-conti-in-ordine

12/07/2012 Il presidente della Provincia di Terni Polli commenta le intenzioni del Governo di tagliare l’ente: http://www.ternioggi.it/provincia-di-terni-soppressa-pollino-a-riforme-sballate-maurelli-non-siamo-una-casta

16/07/2012 L’Upi Umbria contro la soppressione della Provincia di Terni: http://www.ternioggi.it/lupi-umbria-in-difesa-della-provincia-di-terni-guasticchi-incostituzionale-sopprimerla

17/07/2012 Prime ipotesi sul futuro della città di Terni dopo la soppressione della Provincia: Terni con l’Umbria o con il Lazio: http://www.ternioggi.it/provincia-di-terni-a-rischio-soppressione-rimanere-in-umbria-o-andare-con-roma

17/07/2012 Notizia dell’avvio della raccolta firme per il referendum del passaggio di Terni con il Lazio: http://www.ternioggi.it/referendum-per-terni-con-il-lazio-e-possibile-firmare-presso-palazzo-spada

19/07/2012 Il comitato promotore rende noto che dopo poche ore dall’avvio della raccolta hanno firmato circa 500 ternani per chiedere il referendum Terni con il Lazio: http://www.ternioggi.it/referendum-per-terni-con-il-lazio-gia-raccolte-500-firme-il-comitato-scatto-dorgoglio-della-citta

19/07/2012 Il sindaco di Terni Di Girolamo boccia l’ipotesi di passaggio dall’Umbria al Lazio: http://www.ternioggi.it/terni-nel-lazio-il-sindaco-di-girolamo-proposte-superficiali-e-autolesionistiche 

19/07/2012 Il comitato promotore del referendum per Terni con il Lazio replica alle posizioni del sindaco e spiega le motivazioni per cui Terni dovrebbe cambiare regione: http://www.ternioggi.it/terni-con-il-lazio-il-comitato-risponde-al-sindaco-si-esprimano-i-ternani-non-la-vecchia-politica

20/07/2012 Il presidente della Provincia di Terni Polli commenta la decisione del Governo Monti di sopprimere la l’ente provinciale di Terni: http://www.ternioggi.it/provincia-soppressa-polli-in-umbria-situazione-assurda-si-indebolisce-terni-e-la-regione

20/07/2012 Il comitato promotore del referendum critica la classe politica locale e le scelte che hanno portato alla sudditanza di Terni nei confronti di Perugia, e lancia un appello ai ternani: http://www.ternioggi.it/comitato-per-terni-con-il-lazio-per-vecchia-politica-e-game-over-ora-si-esprima-la-gente

20/07/2012 Il presidente della Provincia di Perugia Guasticchi critica la decisione del Governo Monti di sopprimere la Provincia di Terni: http://www.ternioggi.it/presidente-provincia-perugia-soppressione-ente-di-terni-e-raffazzonamento-istituzionale

21/07/2012 Il presidente della Provincia di Perugia Guasticchi torna a criticare la decisione del Governo parlando di errore madornale ma senza accennare ad un possibile riequilibrio territoriale: http://www.ternioggi.it/guasticchi-soppressione-provincia-terni-errore-madornale-ma-non-fa-cenno-a-riequilibrio-territoriale

21/07/2012 L’analisi di tutte le ipotesi per il futuro di Terni e: http://www.ternioggi.it/le-ipotesi-per-terni-passaggio-al-lazio-riequilibrio-territoriale-mappa-della-nuova-provincia-e-le-altre

22/07/2012 Le posizioni del segretario comunale del Pd Delli Guanti, la replica del comitato promotore e le dichiarazioni di Leo Venturi: http://www.ternioggi.it/terni-umbria-o-lazio-delli-guanti-referendum-una-barzelletta-liberati-raggiunte-mille-firme-per-roma

22/07/2012 Ipotesi di Rieti in Umbria, in Provincia di Terni; c’è una raccolta firme dei reatini: http://www.ternioggi.it/ipotesi-rieti-accorpata-alla-provincia-di-terni-nel-reatino-ce-gia-una-raccolta-firme

CONDIVIDI
  • Eros Salvati

    Altro passo verso la cancellazione della Nostra provincia.Ora aspettiamo iniziative da questi Nostri illumunati politici,i quali,grazie anche alle passate gestioni politiche,oggi ci troviamo in questa situazione!!Se malaguratamente,andrà a finire così,solo per una cosa sarò felice,che questi incapaci,servi,ciarlatani,dovrano trovarsi un vero lavoro,così potranno capire veramente e finalmente,cosa significa lavorare,per poco più di mille euro,e fortunato chi le prende.

  • Andred

    qualcuno mi spiegherà l’utilità di mantenere la provincia di perugia per le sole competenze ambiente e viabilità…questo non è uno spreco??

  • Anonimo

    Terni nel Lazio? Ma ci siete stati mai in Provincia a Roma o alla Regione Lazio? E’ un girone DANTESCO di FANCAZZISTI.

    • Andred

      infatti andare nel Lazio non è una soluzione …saremmo la cenerentola regionale

  • Enzoracioppa

    MAI PERUGINO 

  • Carlo

    il Lazio  tra le regioni più disastrate d’italia.
    E’ chiaro che deve essere chiusa anche la provincia di perugia (prossima legislatura). Basta con questi sperperi. Terni deve puntare a ben altro….e le potenzialità le ha tutte visto che è logistcamente  in posizione strategica .

  • Pingback: Comitato per Terni con il Lazio: ”Per vecchia politica è game over, ora si esprima la gente” | Terni Oggi()

  • Pingback: Presidente Provincia Perugia: ”Soppressione ente di Terni è raffazzonamento istituzionale” | Terni Oggi()

  • Daniele Bergamaschi

    lazio? no grazie meglio umbria!

  • Daniele Bergamaschi

    lazio? no grazie meglio Umbria!

  • Remo Scorsolini

    Sono vissuto a Roma per oltre 30 anni. Ragazzi teniamoci stretta la nostra bella Umbria!!!

  • Massimo

    Sarebbe meglio informarsii sui problemi e la reale situazione del Lazio prima di ipotizzare salti nel buio…Pensate solo a tutti i romani che vengono all’ospedale di Terni perchè da loro un normale ricovero è diventato davvero improponibile. E poi ora la provincia di Roma andrà ad accorpare Rieti e Viterbo…aumentando spese e difficoltà gestionali..Accetterei una grande provincia Perugia-Terni, sul modello di Pesaro-Urbino, con relativi decentramenti ed autonomie. Su questo versante si stanno muovendo tutte le Regioni limitrofe, in particolare Toscana e Marche. Ad esempio, campanilismi a parte, città eterne rivali come Pisa e Livorno dovranno trovare un modo per coesistere. Premesso che oltre che ternano mi sento fortemente umbro, e che mai potrei sentirmi “perugino” o “laziale”, penso che logiche distruttive o separatiste, sul modello jugoslavo, oltre che fastidiose, non facciano altro che alimentare dibattiti che si nutrono di odio e diffidenza, nonchè di un certo pressapochismo valutativo. Ben vengano comunque tutte le provocazioni in grado di dare la sveglia alla classe politica e, in questo senso, saluto con simpatia i promotori del referendum, pur non condividendone scopi, finalità e motivazioni.

  • Pingback: Le ipotesi per Terni: passaggio al Lazio, riequilibrio territoriale (mappa della nuova provincia) e le altre | Terni Oggi()

  • Pingback: Terni: Umbria o Lazio? Delli Guanti: ”Referendum, una barzelletta”. Liberati: ”Raggiunte mille firme per Roma” | Terni Oggi()