Liberati, accordo raggiunto tra la Ternana e il Comune: lo stadio sarà adeguato per la serie B

1

Finalmente ci siamo. E’ stato raggiunto l’accordo tra il comune di Terni e la Ternana Calcio per ciò che riguarda l’adeguamento del Liberati per il campionato di serie B. Scongiurato, quindi, il pericolo di dover vedere le partite casalinghe della squadra rossoverde in televisione. Si è infatti concluso nella tarda mattinata l’incontro tra il presidente Zadotti, gli assessori ai Lavori Pubblici, Silvano Ricci, e allo Sport, Renato Bartolini, e i tecnici comunali, che ha portato all’accordo.

La convenzione per l’utilizzo del Liberati sarà prorogata fino a giugno 2013, nell’ambito di questa, per consentire l’utilizzo dell’impianto sportivo nel campionato di calcio cadetto, verranno effettuati lavori per circa 550 mila euro. Il potenziamento dell’illuminazione, circa 200 mila euro, sarà a carico del comune di Terni, mentre gli interventi riguardante la prevenzione incendi, i teli per la copertura del campo da gioco, il posto di polizia, il potenziamento del sistema di videosorveglianza, sarà a carico della Ternana Calcio.

“L’incontro di oggi – dichiara l’assessore Silvano Ricci – è stato molto proficuo in quanto è stato delineato un quadro di responsabilità e di interventi ben preciso. Siamo in grado di assicurare l’utilizzo del Liberati anche in serie B, una struttura sulla quale sia il Comune che la Ternana continuano a investire in quanto consapevoli della sua utilità e della sua capacità di dare risposte funzionali nell’immediato. Per quanto riguarda discorsi a più lungo termine – dice ancora l’assessore riferendosi in questo caso al progetto di ammodernamento desiderato da Longarini – il confronto tra la Ternana e l’amministrazione comunale va avanti nel comune intento di fornire alla città e a tutti gli sportivi ternani una struttura di prim’ordine, nello spirito costruttivo e fattivo che da tempo caratterizza questa collaborazione”.

In estrema sintesi, lo stadio avrà subito l’adeguamento dell’illuminazione e dei servizi igienici, mentre per il restyling completo (questo: http://www.ternioggi.it/stadio-liberati-il-nuovo-progetto-con-le-modifiche-volute-da-longarini-le-foto) passerà ancora diverso tempo. Attualmente, sembra infatti quasi impossibile che i lavori per un nuovo Liberati possano cominciare prima dell’estate 2013.

CONDIVIDI