Polino, il sindaco Matteucci è uno dei tre indagati per abuso edilizio: ”Sono sereno”

0

Il sindaco di Polino, Ortenzio Matteucci, è uno dei tre indagati nell’ambito dell’indagine dalla Forestale che riguarda una decina di permessi di costruzione considerati illegittimi. La conferma arriva dallo stesso sindaco. “Ci siamo comportati così come le normative, anche regionali, prevedono e ci siamo adeguati ad esse anche nel momento in cui sono state modificate”: così il sindaco Matteucci replica alle accuse mosse dalla procura di Terni all’amministrazione comunale.

Secondo gli investigatori, l’amministrazione avrebbe concesso l’edificazione di altrettante ville in zone montane di elevato valore paesaggistico-ambientale. L’informazione di garanzia è stata notificata martedì scorso, quando la forestale ha sequestrato dagli uffici comunali le pratiche edilizie contestate. Matteucci si dice oggi “sereno” e “disponibile alla massima collaborazione con gli inquirenti”.

“L’unico obiettivo dell’amministrazione – spiega ancora Matteucci – è quello di mantenere al meglio la nostra montagna, che è anche la montagna dei ternani, con il massimo rispetto dell’ambiente. Per questo abbiamo concesso delle piccole edificabilità, senza deturpare nulla. Anche oggi chiunque voglia può verificarlo con i propri occhi”.

Matteucci si auspica “che l’indagine sia più veloce possibile e che possa accertare che tutto quello che è stato fatto dal Comune di Polino è stato fatto nell’interesse della collettività”. Secondo quanto riferito dallo stesso Matteucci – che si è affidato all’avvocato Massimo Proietti – le contestazioni mosse dalla procura partono dal 2009, anno in cui la giunta avrebbe deliberato il diritto di edificabilità dei primi lotti.

Qui la notizia dell’indagine: http://www.ternioggi.it/polino-ville-edificate-in-zone-ambientali-protette-indagati-tre-amministratori-comunali

CONDIVIDI